GOLE DEL CARDINELLO E MONTESPLUGA – VALLE SPLUGA      

RACCONTO

GOLE DEL CARDINELLO E MONTESPLUGA – VALLE SPLUGA


domenica 23 settembre ‘12


Questa volta l’AG è diretto alle Gole del Cardellino in valle Spluga: riusciranno i nostri eroi a non avere alcun intoppo con il pullman? Per il momento tutto sembra filare liscio mentre il nostro piccolo mezzo di trasporto sale i tornanti verso Isola.

Nuvole scure ricoprono le cime circostanti e la cosa mi da un certo fastidio perchè, pensando in una bella giornata, non ho con me nulla in caso di pioggia! Insomma, anche una semplice uscita mantiene un certo grado di caianesimo.

Risaliamo l’antica mulattiera con tratti sputa sangue alternati ad altri che permettono di rifiatare mentre il pensiero che da qui passavano i romani lascia un fascino tutto particolare alla salita. In cielo intanto appare un briciolo di azzurro e il pensiero di una possibile lavata si fa sempre più labile.

Ci addentriamo nelle gole e poi raggiungiamo la diga del lago artificiale del Montespluga dove un’aria frizzante ci da il suo benvenuto lungo la seconda parte del percorso completamente pianeggiante. Costeggiamo il lago raggiungendo così il piccolo villaggio di Montespluga: l’ambiente è a dir poco norvegese con queste sparute casette che si affacciano su un laghetto la cui diga rimane al di fuori della nostra visuale facendo rassomigliare il tutto ad un fiordo.

Consumiamo il nostro pasto al riparo dal un fastidioso e pungente venticello in perfetto stile Norvegia e quindi ci dedichiamo alla costruzione di una gabbietta per il nostro amico incontrato lungo il percorso, prima di tornare al pullman concludendo anche questa giornata


Cavallo Goloso


Per lasciare un commento, clicca QUI