SAN PRIMO – TRIANGOLO LARIANO      

domenica 08 maggio ‘11


Sono di fronte alla Grigna: la Segantini si staglia davanti ai miei occhi mentre più a sinistra si vede chiaramente la successione di pareti e torrioni che formano il grosso triangolo del Grignone. Distinguo anche il vago panettone del Sasso Cavallo ma oggi non sono qui nei panni del soldato che combatte propria lotta con l’alpe nè tanto meno intendo tirare tacche rigirosamente a torso nudo. Oggi inizia il corso d’alpinismo giovanile con la salita alla cima più alta del triangolo lariano.

La temperatura è ottimale e la salita dolce e graduale si sviluppa su un percorso con uno sviluppo comunque considerevole. Il gruppo di ragazzi è diminuito rispetto le ultime annate anche se abbiamo 6 o 7 nuovi iscritti che vanno un po’ a rimpolpare le defezioni dovute per lo più ai limiti d’età.

Sono con il gruppo dei Nadzgul: ai ragazzi è stato affidato il compito di condurre il gruppetto decidendo passo e frequenza delle soste con risultati direi più che soddisfacenti.

Il percorso che si presta bene per la classica gita domenicale è particolarmente affollato tra escursionisti e biker e, per evitare l’eccessiva ressa, decidiamo di seguire il crinale della montagna affrontando così una salita piuttosto ripida ma con il piacere di scovare un prezioso reperto, una porzione di teschio con relativa spina dorsale che pensiamo possa essere appartenuto ad una pecora. Poco oltre riposa la mandibola che conserva ancora intatta la dentatura.

Ritorniamo quindi sulla mulattiera principale da cui raggiungiamo la vetta del San Primo dove insieme alla Terra di Mezzo (che invece ha preferito percorrere l’intera dorsale) e alla Contea consumiamo il nostro pranzo.

Poi arriva il momento del rientro verso il pullman. Non ci facciamo comunque mancare una divertente attività ludica che sfrutta i quattro punti cardinali per impostare altrettante differenti categorie: ognuno andrà poi a collocarsi in funzione del gruppo per il quale più simpatizza. Si susseguono così continenti, cibi, bevande, animali ed un continuo via vai di persone e relative discussioni per spiegare la propria scelta. Sicuro è che di fronte al gelato o ad una bibita che chiude la giornata, tutti sono concordi nell’andare nello stesso gruppo!


Cavallo Goloso


Per lasciare un commento, clicca QUI