DIRETTISSIMA E SENTIERO CECILIA – GRIGNETTA      

simbolo file pdf


Accesso stradale

Da Milano prendere la statale per Lecco-Colico (ss36). Superare la galleria del M. Barro e quindi il ponte sull'Adda, uscendo alla seconda uscita che si incontra (indicazioni per Valsassina). Proseguire lungo la strada principale per la Valsassina fino a raggiungere Ballabio in corrispondenza di una rotonda all'uscita di una galleria. Alla rotonda svoltare alla seconda uscita prendendo la strada in salita per i Piani dei Resinelli. Con numerosi tornanti si raggiungono i Piani dei Resinelli dove si parcheggia in corrispondenza dell'ampio spiazzo al termine della salita.


Note tecniche

Relazione

Dal parcheggio dei Resinelli prendere la strada in salita passando davanti ad un ristoro/alimentari subito dopo il tornante. Poco oltre, al bivio, svoltare a sinistra sulla ripida strada asfaltata (indicazioni per il rifugio Porta). Al termine prendere l’evidente sentiero a sinistra che sale inizialmente nel bosco. Seguendo la netta traccia superare una radura e rientrare nel bosco congiungendosi brevemente con il sentiero che proviene dal rif. Porta. Proseguire in salita fino ad un bivio con cartello indicatore dove si imbocca il sentiero in falsopiano verso sinistra (salendo diritti si prende la cresta Cermenati da cui si scende).

Poco oltre, in corrispondenza di una placca verticale sulla destra, si incontra un sentiero che sale dal bosco. Proseguire sempre lungo la traccia che, in leggera salita, prosegue in continuo traverso verso sinistra (viso a monte; cartelli indicatori). Ci si trova ora sul sentiero della Direttissima che si segue con un primo tratto in salita (alcuni tornanti) fino a raggiungere alcune placchette con catena da cui, brevemente, si arriva al caminetto Pagani superabile lungo una scala metallica.

Al termine, il sentiero prosegue, con diversi sali scendi e superando alcuni canalini fino a raggiungerne uno particolarmente largo da cui sale il sentiero per il colle Valsecchi (cartelli indicatori; 1:20h). Ignorare il bivio e proseguire diritti incontrando, poco oltre, un’altra biforcazione dove si prende il sentiero che sale a destra (indicazioni per il colle Garibaldi e la cima della Grignetta). La traccia sale ripida per ghiaioni superando anche una placchetta con catena da cui, brevemente, si raggiunge il colle Garibaldi (40’; 2:00h).

Dal colle Garibaldi, prendere il sentiero a bolli bianchi e rossi che sale praticamente in cresta superando una prima catena (sentiero Cecilia). Proseguire sempre lungo la traccia, a tratti esposta, che torna sul versante meridionale e prosegue tenendo a sinistra i torrioni della cresta Segantini. Superare il colle Valsecchi (cartello indicatore; sentiero che scende verso la Direttissima) proseguendo sempre in traverso. Raggiungere un canalino in discesa con catene, superarlo e proseguire ora con ripida salita fino a raggiungere la cresta Cermenati (normale di salita alla Grignetta; cartello indicatore; 45’; 2:45h).

Prendere il sentiero in salita raggiungendo la cima della Grignetta (breve tratto con catene poco sotto la vetta; 15’; 3:00h).


La discesa si svolge lungo la cresta Cermenati. Dalla cima, scendere lungo il sentiero di salita fino al bivio con il sentiero Cecilia. Proseguire sempre diritti in discesa lungo l’evidente sentiero superando il bivio che conduce ai Magnaghi e alla cresta Sinigaglia (cartello indicatore). Proseguire sempre in discesa fino a ricongiungersi al percorso di salita in vicinanza del rifugio Porta (1:20h/1:30h).

E’ anche possibile scendere dalla cresta Sinigaglia. Superare il bivacco in cima alla Grignetta e proseguire lungo la cresta che scende in direzione ovest (catene). Raggiungere un bivio e proseguire diritti arrivando, brevemente, all’uscita delle vie del Magnaghi settentrionale. Proseguire verso sinistra (viso a valle) superando una specie di bocchetta (a destra scende il sentiero del canalone Porta). Seguire le catene tenendo sulla destra (viso a valle) i torrioni Magnaghi. Proseguire in discesa lungo il sentiero fino alla piazzola dell’elicottero dove si svolta a destra aggirando la base del primo Magnaghi. Superata una piccola sella, scendere brevemente raggiungendo il canalone Porta che si attraversa. Proseguire sul sentiero che, con un lungo tratto in traverso, porta alla cresta Cermenati da cui si scende fino a raggiungere il sentiero di salita in vicinanza del rifugio Porta (2:00h).


Note

Bella ma impegnativa escursione che permette di entrare nel cuore della Grignetta attraversandone canali e torrioni. Possono tornare utili imbraco, set da ferrata e casco per i numerosi tratti attrezzati.