SCALE DELLE DIFFICOLTA'      

SCALA DELLE DIFFICOLTA' ESCURSIONISTICHE


Questa scala delle difficoltà è riferita all'impegno richiesto dall'escursione, considerando la lunghezza dell'itinerario e la tipologia di percorso (mulattiera, sentiero, traccia, percorso attrezzato...). E' suddivisa in quattro livelli contraddistinti da altrettante lettere.

Tturistico. Itinerari che si sviluppano su stradine, mulattiere o comodi sentieri. Sono percorsi abbastanza brevi, ben evidenti e segnalati che non presentano particolari problemi di orientamento nè richiedono particolare esperienza o preparazione fisica. Normalmente il dislivello è inferiore ai 500m
Eescursionistico. Itinerari che si svolgono su sentieri generalmente segnalati, ma di maggior impegno e che si snodano su terreno vario (boschi, pascoli, ghiaioni, ecc..). Si possono trovare brevi tratti con neve (comunque facili e non pericolosi) e possono svolgersi su pendii ripidi, anche con brevi tratti esposti comunque abbastanza protetti (barriere, reti) o attrezzati (cavi, brevi scalette, pioli). Non è richiesto l'uso di attrezzatura alpinistica. E' necessaria una certa abitudine a camminare in montagna, sia come allenamento che come capacità d'orientamento, oltre ad un equipaggiamento adeguato. Costituiscono la maggioranza dei percorsi escursionistici e sono caratterizzati da dislivelli compresi tra i 500 e i 1000m
EEescursionisti esperti. Itinerari non sempre segnalati e che richiedono una buona capacità di muoversi su terreno di montagna. Possono essere sentieri o anche labili tracce che si snodano su terreno impervio o scosceso, con pendii ripidi e scivolosi, ghiaioni e brevi nevai superabili senza l'uso di attrezzatura alpinistica. Necessitano di una buona esperienza di montagna, fermezza di piede e una buona preparazione fisica. Occorre inoltre avere un equipaggiamento ed attrezzatura adeguati, oltre ad un buon senso d'orientamento. Normalmente il dislivello è superiore ai 1000m
EEAescursionisti esperti con attrezzatura alpinistica. Itinerari che richiedono l'uso di attrezzatura da ferrata (cordini, imbracatura, dissipatore, casco, ecc.). Possono essere sentieri attrezzati o vere e proprie vie ferrate. Si rende necessario saper utilizzare in sicurezza l'equipaggiamento tecnico e avere una certa abitudine all'esposizione e ai terreni alpinistici